Addominali scolpiti come ottenerli nel più breve tempo possibile

Ci sono persone che senza fare alcuna dieta riescono ad avere un addome piatto e scolpito, ma è inutile dire che sono persone geneticamente predisposte ad avere un fisico asciutto.

Spesso nelle palestre o in altri luoghi dove si pratica attività fisica, si vedono persone che si agguerriscono, a volte anche in modo ossessivo con l'esecuzione degli esercizi addominali.
Centinaia se non migliaia di ripetizioni, convinti di poter ottenere un addome piatto scolpito in questo modo.
Bisogna sapere che i soli esercizi non bastano a bruciare una significativa quantità di grasso da scolpire l'addome.
Solo con un adeguato apporto calorico tramite una dieta ipocarboidratica (pochi carboidrati, ovvero, pane pasta e zuccheri di ogni genere) e iperproteica (molte proteine, quindi carne e legumi) si riesce ad ottenere una buona definizione muscolare.

Quindi possiamo suddividere il nostro obbiettivo in 3 fattori che sono validi sia per l'uomo che per la donna


1) Esercizi per lo spessore del muscolo 2) una dieta iperproteica e ipocarboidratica 3) allenamento aerobico  , cioè cyclette, corsetta, sessioni di aerobica ecc.. e allenamento anaerobico, cioè con i pesi.


Vediamoli nello specifico.

ESERCIZZI

Per dare spessore agli addominali, bisogna mettere da parte i luoghi comuni che sono radicati nella nostra mente.
Come sopra citato non serve allenare tutti i giorni gli addominali sperando di ottenere un dimagrimento localizzato in quanto il dimagrimento avviene in maniera omogenea.
Allenando gli addominali tutti i giorni rischiamo di andare in sovrallenamento, il che sarebbe contro producente per il volume del muscolo.
Quindi se volete spessore e definizione allenate gli addominali come tutti gli altri muscoli, 1 massimo 2 volte la settimana con 15-20 ripetizioni per serie.
Parlando degli esercizi in se è consigliato farseli spiegare da un istruttore o quanto meno vedere dei video illustrativi su youtube o altri canali in modo da poter acquisire la conoscenza necessaria per un esecuzione ottimale.

DIETA IPERPROTEICA

La dieta iperproteica consiste nell'assumere più proteine e meno carboidrati.
Nello specifico si dovrebbe assumere circa 2 grammi di proteine per ogni chilo del nostro peso corporeo.
Quindi se pesiamo 70 kg dovremmo assumere 140 g di proteine.
Una dieta iperproteica oltre a mantenere l'insulina ad un livello costante, favorisce la produzione di ormoni come il Testosterone e il GH che hanno una funzione primaria nel favorire il catabolismo lipidico (scioglimento dei Grassi).
IMPORTANTE: UNA DIETA CON ALTO CONTENUTO DI PROTEINE PUO' SOVRACCARICARE IL FEGATO E I RENI ED E' QUINDI OPPORTUNO CHIEDERE UN CONSIGLIO MEDICO PRIMA DI INIZIARE TALE APPORTO DI PROTEINE.

ALLENAMENTO AEROBICO E ANAEROBICO OTTIMALE PER OTTENERE ADDOMINALI SCOLPITI

E' fondamentale capire qual'è il modo ottimale per associare i due tipi di ALLENAMENTO PER OTTENERE LA DEFINIZIONE MUSCOLARE desiderata.

Molto importante è l'allenamento anaerobico, cioè con i pesi che aiuta la stimolazione di ormoni che evita il catabolismo muscolare.
Per allenamento aerobico chiamato anche cardiofitness invece si intende l'esercizio fisico prolungato, quindi, cyclette, corsa, ciclismo ecc...
Quando si affronta un esercizio prolungato la scorta di zuccheri nel sangue e nei muscoli non è più sufficiente per sopperire allo sforzo, motivo per cui entrano in gioco i lipidi o grassi che (insieme all'ossigeno) affrontano un processo biochimico e vengono utilizzati come carburante e quindi ELIMINATI.

Anche nell'allenamento aerobico bisogna tenere in considerazione alcuni fattori.
Il battito cardiaco deve essere proporzionato all'età, in genere si può fare un calcolo molto semplice per sapere quale dev'essere la frequenza cardiaca massima.
(battiti/min) = 220 - età.
Naturalmente è un dato approssimativo, per chi ha problemi cardiaci è necessario il parere di uno specialista.
Abbiamo visto in breve tre fattori che sono determinanti per una definizione addominale ottimale.
Adesso non ci resta che AGIRE. Buon allenamento