Listeriosi (listeria): Cause, sintomi e prevenzione

Cos'è la listeriosi?

La listeriosi è un'infezione che può essere contratta mangiando cibi contaminati da un batterio della Listeria chiamato Lysteria monocytogenes. Viene contratta più o meno come la toxoplasmosi in gravidanza e può essere altrettanto pericolosa. Le donne incinte e i loro bambini in via di sviluppo e i neonati, le persone con un sistema immunitario indebolito e gli anziani sono particolarmente a rischio di listeria.


La Listeria può causare un'infezioni del sangue, meningite e altre gravi complicazioni, che possono anche essere fatali. Il pericolo principale per una donna incinta è l'effetto devastante che questa malattia può avere sulla gravidanza e sul bambino (feto).
Fortunatamente, questa malattia è rara. I Centers for Disease Control and Prevention (CDC per il suo acronimo in inglese) stima che solo circa 2.500 persone negli Stati Uniti ogni anno contraggono questa malattia. Circa un terzo dei casi presentati sono riportati in donne in gravidanza.

Quali sono i rischi della listeriosi per la mamma e il bambino?

Anche se l'infezione non pregiudica seriamente la salute, potrebbe avere gravi conseguenze per il bambino se non trattata immediatamente. La Listeria può infettare la placenta, il liquido amniotico e il bambino, e può causare aborto spontaneo o mortalità infantile (nati morti).
I Neonati infetti che sopravvivono, di solito nascono prematuri. Molti nascono malati. Tra i problemi che possono sorgere sono: infezioni del sangue, difficoltà respiratorie, febbre , ulcere cutanee, lesioni in vari organi e infezioni del sistema nervoso centrale come la meningite. 
Alcuni neonati di madri infette appaiono sani in un primo momento, ma i sintomi di un'infezione (che di solito è la meningite ) è evidente una o più settimane dopo il parto.
Questa " insorgenza tardiva della listeriosi" può verificarsi perché il bambino è stato infettato durante la nascita (madre infetta può portare batteri nella vagina, sulla cervice o nel tratto gastrointestinale) o, raramente, perché la bambino è stato infettato attraverso un'altra fonte che non è la madre. Purtroppo, molti bambini infetti muoiono di malattia o di complicanze a lungo termine.

I sintomi della listeriosi (listeria)?

Non sempre si può capire se si è infetti. Alcune persone non hanno sintomi. Altri hanno la febbre o sintomi simili all'influenza, come raffreddore, brividi, malessere, mal di testa, mal di schiena o, talvolta, sintomi gastrointestinali. Se l'infezione attacca il sistema nervoso centrale, che è meno comune, si può soffrire di forti mal di testa, torcicollo, confusione, vertigini o convulsioni.
Se avete i sintomi della listeriosi, chiamate immediatamente il medico. Altri sintomi di solito iniziano entro 2-6 settimane dopo aver contratto l'infezione, o anche dopo lunghi periodi. Un modo sicuro per capire se si ha contratto la listeriosi è fare un esame del sangue per capire se i sintomi sono dovuti alla presenza di listeriosi.

Come viene trattata o curata la listeriosi durante la gravidanza?

Vi daranno antibiotici per via endovenosa per il trattamento dell'infezione e aiutare il bambino ad essere protetto. Saranno utilizzati gli ultrasuoni per verificare che non vi siano problemi e per vedere la crescita del bambino.

Cosa posso fare per evitare di essere infettati? come prevenire la listeriosi.

Ecco alcune linee guida per aiutarvi a prevenire questa malattia, che viene trasmessa dal cibo:

  • Cuocere bene tutte le carni, pollame e pesce. utilizzare un termometro per alimenti per controllare la temperatura interna della carne. La maggior parte delle carni devono essere cotti ad una temperatura di 160 gradi Fahrenheit (71 gradi Celsius), o 180 gradi F della coscia nel caso di pollame (82 gradi C).
  • Se non si prende la temperatura della carne, cuocere fino a quando il colore rosa scompare anche dalla parte più spessa.
  • Se si utilizza un forno a microonde, coprire il cibo con un coperchio per mantenere il caldo in modo uniforme. È possibile utilizzare un termometro pulito che è assicurarsi che il cibo ci siamo scaldati fino a raggiungere 165 ° F (73,8 ° C).
  • Evitare pasti freschi preparati. Non mangiare insaccati, pasta e carne o pesce in salamoia o affumicati.
  • Evitare insalate preparati venduti nei supermercati e negozi di alimentari, in particolare quelli contenenti uova, pollo o pesce. E' meglio non mangiare, la carne di un buffet a meno che non è molto calda.
  • Evitate il latte non pastorizzato (nessun trattamento), nonché gli alimenti che contengono questo tipo di latte (latte di mucca e di capra inclusa). Non mangiate formaggi molli come il formaggio bianco ispanica: queso fresco o panela, panna e, a meno che l'etichetta indica chiaramente che sono fatti con latte pastorizzato.
  • Non mangiate formaggi erborinati come il Roquefort. La ricotta, ricotta, crema di formaggio, formaggio fuso, gorgonzola, ecc.. Mangiate invece formaggio a pasta dura (come il cheddar e parmigiano) e prodotti lattiero-caseari fermentati come lo yogurt che sono generalmente considerati sicuri . Ma per evitare rischi, leggete le etichette di tutti i prodotti lattiero-caseari e assicuratevi che siano fatti con latte pastorizzato.
  • Lavare e sbucciare tutta la frutta e la verdura prima di mangiarle.
  • Evitare i germogli di soia (soia) e altri prodotti germinati. Germogli di erba medica che ha causato un focolaio di listeriosi nel marzo del 2008.
  • Lavare i banconi della cucina, taglieri, piatti, utensili. Lavate le mani con acqua calda e sapone dopo aver toccato cibo che potrebbe essere contaminato, e prima toccare dei prodotti a base di carne freschi, lavate o cotte, non contaminare il cibo.
  • Asciugare i piatti, utensili, superfici e le mani con un panno pulito o utilizzare un tovagliolo di carta.
  • Non conservare alimenti troppo a lungo. Mangiate i cibi deperibili e cucinateli il più presto possibile dopo l'acquisto, soprattutto una volta aperti, anche se non avete superato la data di scadenza. La data di scadenza non è sempre valida per i prodotti che sono aperti.
  • Controllare la temperatura del vostro frigorifero e freezer. Come precauzione generale per aiutare il vostro cibo non è contaminato da diversi microrganismi che causano la malattia, controllare che il frigorifero si trova tra i 35 ei 40 gradi Fahrenheit (2 e 5 gradi Celsius ) e il freezer è pari zero o sotto lo zero.

La Listeria è un microrganismo resistente e può sopravvivere e svilupparsi ulteriormente a basse temperature, anche se più lentamente. Per questo motivo, si dovrebbero sempre riscaldare gli avanzi e cibi precotti fino a quando sono ben fumanti. E 'anche una buona idea pulire il frigorifero regolarmente.