Pre-eclampsia, eclampsia o Gestosi in gravidanza (tossiemia gravidica)

Pre-eclampsia: che cos'è? sintomi e complicazioni durante la gravidanza

La Pre-eclampsia (la fase prima della eclampsia che è una condizione molto grave)chiamata anche Gestosi o Tossiemia gravidica è una sindrome che causa la pressione alta (oltre 140/90) e quantità eccessive di proteine ​​nelle urine della madre. Tra il 5% e l'8% delle donne incinte soffrono di Pre-eclampsia.


 La Pre-eclampsia si verifica quando la placenta non riesce a svilupparsi completamente rimanendo più piccola del normale e la pressione sanguigna della madre aumenta. La malattia può verificarsi dopo 20 settimane di gravidanza, sebbene la maggior parte dei casi si verificano alla settimana 37. Questo, perché ci sono 2 forme di pre-eclampsia: Placentare e Materna.

"La forma placentare Nella maggior parte dei casi è la conseguenza di una placenta che non funziona bene, più piccola del normale, nella quale si verifica una riduzione del flusso sanguigno, che porta come conseguenza un’ischemia placentare. La forma placentare si verifica all'incirca dalla 20ma alla 32ma settimana.

La forma materna Avviene in una fase più tardiva ed è legata a fattori predisponenti materni, come obesità, ipertensione cronica, diabete, iper-insulinismo (che con gli anni può causare diabete) o malattie autoimmuni, che producono anticorpi che danneggiano la placenta." Tratto da www.nostrofiglio.it


 Oltre a influenzare la circolazione del sangue, la pre-eclampsia minaccia sia la salute della madre che del bambino (feto,nascituro). La sua gravità dipende dal momento della gravidanza in cui si manifesta e dalla velocità in cui progredisce.

Una diagnosi precoce e un trattamento appropriato, fanno si che la Pre-eclampsia non è di alcun impedimento per la gravidanza che avrà un lieto fine. Nei casi più gravi, la malattia può causare il distacco della placenta, interferire con il flusso di ossigeno e sostanze nutritive che servono al feto (bambino). Può essere causa di un peso basso alla nascita, causare nascite premature, e la morte della madre o nel bambino (anche se questo avviene molto di rado).


I fattori di rischio che causano per la pre-eclampsia: Le cause

Nessuno sa con certezza cosa causa la pre-eclampsia, ma hanno identificato diversi fattori che mettono a rischio che si verifichi, e sono:

  • Se avete sofferto di pre-eclampsia nelle gravidanze precedenti
  • Le gravidanze multiple
  • Prima gravidanza
  • Carenze nella tua alimentazione durante la gravidanza
  • Obesità
  • Genetica - se la tua famiglia ha una storia di ipertensione
  • La gravidanza nelle donne sopra i 35 anni o meno di 18 anni
  • Diabete e ipertensione prima della gravidanza
  • La sindrome dell'ovaio policistico
  • Disordini immunologici
  • La tua razza, perché la pre-eclampsia si verifica più frequentemente nelle donne di origine africana e americana.

I sintomi di pre-eclampsia

Il problema più grave è che la pre-eclampsia può non essere riconosciuta subito, può apparire improvvisamente e progredire con molto velocemente. I suoi sintomi sono spesso confusi con i disagi più comuni della gravidanza:

  • La pressione alta - può essere lieve (140/90) o grave (superiore a 160/110).
  • Mani, piedi, caviglie e viso gonfi (più di quello che si potrebbe considerare normale), soprattutto intorno agli occhi
  • Nausea e vomito
  • Dolore allo stomaco
  • Aumento di peso improvviso. Ricordate che è normale prendere circa mezzo chilo alla settimana dopo il quarto mese di gravidanza . Nel caso di pre-eclampsia, l'aumento avviene più rapidamente, si può prendere fino a cinque chili in una settimana.
  • Frequenza urinaria o difficoltà a camminare
  • Proteine ​​nelle urine (per questo è necessario un esame delle urine)
  • Mal di testa costante e lancinante che non diminuisce
  • Pulsazioni alterate
  • Dolore addominale e alla spalla
  • Cambiamenti di visione strane, come vedere macchie chiare o sfocate, visione doppia, sensibilità alla luce o perdita temporanea della vista
  • Confusione
  • Per il vostro bambino, la pre-eclampsia può tradursi in una scarsa crescita e un peso inferiore rispetto alla settimana di gestazione. Convulsioni, nei casi più gravi (la pre-eclampsia sarebbe quindi chiamata eclampsia, una versione più grave della malattia),

Trattamento e cure per la gestite (pre-eclampsia)

Non esiste una cura per la pre-eclampsia rispetto al parto, poiché la condizione è dovuta ad anomalie della placenta. Pertanto, la condizione deve essere strettamente monitorata dal medico. Se il tuo caso è delicato, il medico può raccomandare "riposo" e di bere acqua extra e stare attente alla dieta durante la gravidanza.  Se necessario, il medico può prescrivere farmaci per abbassare la pressione sanguigna.

La pre-eclampsia grave o eclampsia richiedono il ricovero ospedaliero urgente. In ospedale, il medico può monitorare l'idratazione, dare farmaci per abbassare la pressione sanguigna, e monitorare la condizione del feto (bambino). I medici possono decidere di dare una medicina per aiutare i polmoni del feto a maturare, se necessario si può optare per un parto cesareo precoce.
Nei casi più estremi, ad esempio quando la condizione peggiora, il bambino non mostra crescita o smette di muoversi, la pre-eclampsia richiede al medico di eseguire un taglio cesareo il più presto possibile.
Se la pre-eclampsia viene rilevata vicino alla data del parto (34 settimane in poi), il medico può scegliere di indurre la nascita (parto) o fare un cesareo. Prima di quel tempo, si consiglia di tenere sotto stretto controllo il bambino per assicurarsi che i polmoni maturano e che stia crescendo. Se la tua condizione peggiora, il taglio cesareo è la scelta più sicura.

Prevenzione: come prevenire la pre-eclampsia o eclampsia

Poiché la causa non è nota, è difficile prevenire la pre-eclampsia. Tuttavia, la cura prenatale è fondamentale per evitare ulteriori complicazioni. Durante gli appuntamenti mensili, il medico prende la pressione del sangue e scrivi il tuo peso, ed esamina ogni gonfiore e fa o prescrive un test delle urine. Questi quattro controlli possono rivelare la pre-eclampsia in una fase iniziale, in modo da prendere le misure di prevenzione necessarie in tempo.
Se avete sofferto di pre-eclampsia nelle gravidanze precedenti, il medico può raccomandare l'aspirina al bambino, ma evitate di prenderla senza che venga prescritta. E se soffrite di pressione alta prima della gravidanza, dovete consultare il medico prima di provare a rimanere incinta, perché si ha un rischio maggiore di sviluppare la pre-eclampsia. Nel frattempo, cercate di mantenere una dieta equilibrata, assumete un multi-vitaminico con acido folico e di evitare di fumare.